giugno 30, 2013, category: No soldi

Article: Basic income versus the robots


Questo articolo è rinfrescante. Affronta il problema della redistribuzione della ricchezza, come l'automazione del lavoro che crea gli estremi per una maggiore disoccupazione e disuguaglianza ( leggi l'articolo "il vero problema dei media è di non parlarne").
I proprietari dei mezzi di produzione diventano sempre più ricchi, mentre un numero sempre crescente di disoccupati diviene sempre più povera.

Come faremo a distribuire una produzione che sta diventando sempre più produttiva?
Licenziando le persone negando loro l'accesso al consumo di una produzione sempre più abbondante, è insensato e crudele.
La ridistribuzione della ricchezza è la questione più importante in questo momento. Molti soffriranno molto e scoppieranno rivoluzioni violente(se non l'hanno già fatto). Più a lungo aspettiamo più doloroso sarà.

Il reddito di base, un pagamento in contanti regolare per tutti, indipendentemente dal lavoro o dal reddito, è la soluzione presentata in questo articolo. Un'idea che sta diventando sempre più la corrente di pensiero. E 'certamente un passo nella buona direzione. Molti tra i paradisti pensano che il reddito di base potrebbe essere attuato nella fase di transizione verso la società senza denaro.

Il reddito di base non risolverà tutto.
Non impedirà la polarizzazione tra coloro che possiedono la tecnologia e i mezzi di produzione, e coloro che non ce l’hanno. Il sistema di classe, con una minoranza di super ricchi, possiede la quota maggiore della ricchezza (oggi il 10% possiede il 83% della ricchezza). E non sta andando meglio.

Il reddito di base potrebbe consentire al capitalismo e al sistema monetario di guadagnare più tempo. Non cambierà comunque i valori fondamentali che prevalgono in una società capitalista e che devono essere abbandonate. Valori come la concorrenza, la proprietà, il denaro, il profitto. Non cambierà radicalmente il sistema che ci sta tenendo nella scarsità e previene l'arrivo dell’abbondanza.

Sicuramente conoscete il gioco del monopoli. Che cosa succede alla fine? Un giocatore accumula tutte le ricchezze e tutti gli altri giocatori vanno in rovina. Il gioco si blocca. Uno è dichiarato vincitore, ma in realtà tutti perdono. Non c'è più gioco. Il vincitore non può ottenere più reddito una volta che ha portato tutti gli altri giocatori alla rovina.

Nell’ allegoria del monopoli, il reddito di base sarebbe come permettere alla banca di dare soldi a sufficienza per permettere ad ogni giocatore di giocare il turno successivo per tenerli in gioco.
Nel mondo reale, il denaro da dove dovrebbe venire ? Dai ricchi certamente dal momento che sono quelli che ce l'hanno. La classe media, coloro che hanno ancora un lavoro, sta progressivamente scomparendo e crea rivalità, come il concorso per i posti di lavoro restanti che sta portando i salari verso il basso. Il super ricchi dovranno essere super tassati e il denaro verrà poi consegnato ai poveri che spendono per restituirla ai ricchi. Chi manterrà il flusso di denaro in circolazione è il gioco che abbiamo attualmente. Il problema, naturalmente, è che i ricchi non piace essere tassati ei poveri non piace essere poveri. Le due classi accentrate, avranno bisogno in ogni caso di molto tempo!

Stiamo già vivendo questo gioco della fine del capitalismo e stiamo prendendo la strada della povertà.

Il reddito di base è una buona iniziativa per operare una redistribuzione della ricchezza necessaria e contribuire a compensare la creazione di più povertà, ma non è una soluzione. Si tratta di una soluzione temporanea che potrebbe essere sufficiente per fermare un’pò l'emorragia, ma non sarà un punto di svolta.

Una vera soluzione, l'unica vera soluzione, come vedremo, il rimedio al cambiamento del gioco che dobbiamo applicare e che è anche una delle azioni primordiali del Paradismo è la nazionalizzazione dei mezzi di produzione e la sua conseguenza, la fine della proprietà intellettuale.

La parola "nazionalizzazione" potrebbe meglio essere sostituita da "comunitarizzazione", dal momento che il concetto di nazione è destinata a scomparire insieme con le frontiere che ci separano.
Se la comunità possiede i mezzi di produzione, l'intera comunità ne beneficerà e non solo i pochi.
Se i mezzi di produzione sono di proprietà di una minoranza (o addirittura della maggioranza), cercheranno redditività in modo da recuperare redditi e privilegi. Essi non cercheranno di raggiungere lo stato di abbondanza, ma proveranno a resistere garantendo il loro profitto, mantenendo lo stato di scarsità. Essi continueranno a fare quello che stanno facendo ora con le limitazioni di produzione, le protezioni dei mercati e dell’invecchiamento programmato. Essi saranno un ostacolo per lo stato di abbondanza che sarà a spese di tutta la comunità.

Pertanto la comunitarizzazione dei mezzi di produzione è l'unico percorso possibile allo stato di abbondanza portato dalla tecnologia.
Qualsiasi cosa che sia meno di questo, l'umanità sperimenterà una lotta di classe di proporzioni globali tra i proprietari di capitale della tecnologia e dei proprietari non capitali come il divario che separa i due che sarà aggravata solo dal progresso tecnologico.

La comunitarizzazione dei mezzi di produzione comporta come un aggiunta a beneficiare della fine del sistema di classe. Si darà vita a una società egualitaria dove tutti possono avere lo stesso accesso ai consumi e nessuno mancherà di nulla.


Ciò comporta anche la fine del diritto d'autore e della proprietà intellettuale. Ogni cosa, ogni nuova creazione, ogni nuova idea può essere duplicata in tutto il mondo istantaneamente. L'ascesa della stampa 3D libera da diritti d'autore sarà enormemente facilitata dalla produzione portando lo stato di abbondanza di gran lunga più veloce del corporativismo capitalistico, che si sforza di impedirlo.

La rivoluzione dei popoli, che è iniziata, si spera, porterà a questo. I paradisti sono invitati a portare la questione in prima linea nei dibattiti che si stanno attuando in quanto è la più critica e non sembra essere ancora discussa. Sarà deludente se le richieste dei manifestanti nelle strade dovevano essere placate da concessioni come il reddito di base. La pace sociale duratura può venire solo con la comunitarizzazione della tecnologia e dei mezzi di produzione.


Articoli correlati e video:
The real issue the media do not speak about
Planned obsolescence and the deferring of the abundance
The ending of copyright laws and intellectual property


News Articles

News del 2017

LuMaMeGiVeSaDo
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930